Gestire la lista dei Siti Verificati

Ottieni il massimo dal tuo tool SEO configurando la lista dei siti che gestisci. Ti permetterà di accedere a optioni avanzate per il "crawling" dei tuoi siti.

La prima cosa di suggerisco di fare è un passo opzionale: trova nel menu principale l'opzione "Siti Verificati..." e cliccarvi sopra.

Voce di menu Siti Verificati

Se amministri uno o più siti web, probabilmente hai già impostato il codice di verifica di Google Search Console (GSC), e magari anche gli equivalenti Bing Webmaster Tools. Vero?
Se non l'avessi fatto, puoi saltare questa parte opzionale, potrai sempre farlo in seguito. Suggeriamo caldamente di impostare un account Google Search Console per il tuo sito: se intendi fare SEO seriamente, è una miniera d'oro gratuita.
Perché Visual SEO Studio lo chiede? Ha bisogno di un'autorità neutrale a garantire amministri effettivamente il sito.
Una volta che sarai riconosciuto come un amministratore del sito, il programma ti permetterà di scansionarlo più velocemente, e di forzare alcune restrizioni altrimenti imposte: per esempio un amministratore può chiedere di esplorare il proprio sito a una velocità superiore a quanto imposto dal parametro crawl-delay (se presente sarebbe invece rispettato fino a un massimo di due secondi), o impostare un diverso user-agent, cose che non sarebbe etico fare sul sito di un altro.

Administered sites dialog window, Visual SEO Studio

Hai bisogno di una connessione Internet ora, ma hey, certo la hai.

Una volta cliccato sul bottone "Aggiorna lista" la lista sarà aggiornata con l'elenco dei siti web per i quali sei riconosciuto amministratore dall'ente indipendente selezionato.
La lista scade dopo un mese, perché i diritti di amministratore potrebbero essere revocati dai proprietari dei siti.

Usare Google Search Console per la verifica

Se hai scelto l'opzione predefinita "Google Search Console", il programma ti chiederà di concedergli autorizzazione di lettura ai dati di GSC. Usa il protocollo sicuro OAuth2 di Google, per cui il programma non conoscerà mai le tue credenziali di accesso a Google.

Autorizzazione sicura di Google la prima volta
Autorizzazione sicura di Google la prima volta

La prossima volta utilizzerai la verifica di GSC l'autorizzazione sarà ricordata.
Puoi anche commutare a un altro account Google, o inserirne uno nuovo.

Per completare la verifica, clicca il bottone "Aggiorna lista".

Usare Bing strumenti per webmaster per la verifica

Alternativamente puoi usare una chiave BWT.
Segui le istruzioni di MS per ottenere una chiave API, poi inseriscila nel campo specifico e clicca "Aggiorna lista".

Usare la verifica di Visual SEO Studio

Non puoi usare una delle precedenti soluzioni? Magari il tuo sito è su un server staging di pro-produzione nella tua LAN, non esposto su Internet? Puoi usare la "Verifica di Visual SEO Studio".

Il funzionamento è semplice: si basa sulla presenza di un file XML nella radice del tuo sito di sviluppo/pre-produzione.
Dalla finestra Siti Verificati seleziona l'opzione "Verifica di Visual SEO Studio", e clicca sul bottone "Salva il file di verifica da caricare".

Genera un file chiamato VisualSEO.SiteAdm.xml

File VisualSEO.SiteAdm.xml
File VisualSEO.SiteAdm.xml

Il contenuto della "signature" è la firma hardware del tuo PC (puoi leggerla/copiarla da Visual SEO -> Aiuto -> Informazioni su...).
Se vuoi aggiungere firme hardware di altri PC che usano Visual SEO Studio, dovrai editare il file XML a mano per aggiungere anch'esse.

Carica il file nella cartella di root del sito di sviluppo.

Poi dalla finestra Siti Verificati inserisci l'indirizzo della root del tuo sito di sviluppo, e clicca su "Aggiorna lista".

Nota: se il tuo sito di sviluppo è localhost/127.0.0.1 tutto ciò non è necessario, sarà considerato verificato implicitamente.


Leggi altri tutorial di Visual SEO Studio.